Arcipelago pulito, dopo Livorno il progetto si replica in altri 5 porti (tra i quali Portoferraio)

Il progetto «Arcipelago Pulito» diventa un modello per altri porti della Toscana, dove, come a Livorno, i pescatori potranno portare a riva i rifiuti tirati su con le reti assieme al pescato. «Il Ministero – annuncia infatti l’assessore alla presidenza della Toscana, Vittorio Bugli – ha appena firmato il via libera a un nuovo protocollo che permette di estendere il progetto, dopo la sperimentazione di Livorno, anche all’Argentario, Castiglione della Pescaia, Viareggio, Piombino e Portoferraio all’Elba». L’assessore lo comunica proprio a Castiglione, dove oggi ha partecipato al G20 delle spiagge. « Occorre adesso anche costruire un sistema industriale per lo smaltimento dei rifiuti raccolti dai pescatori in mare».

La Toscana ha fatto in Italia da apripista. Attualmente ci sono due proposte di legge in discussione in Parlamento. Ancora prima era già stato preso a modello dal Parlamento europeo e poi dal governo italiano con il disegno di legge «Salva mare». Tutto è nato da un vuoto normativo, da colmare.

«Arcipelago Pulito ha permesso di portarli a terra, con la soddisfazione di tutti – ricorda Bugli – e senza che i pescatori rischiassero più una multa». Nel porto di Livorno è stata messa in piedi una vera e propria filiera dei materiali di scarto abbandonati in mare, che partendo dai pescatori arriva all’impianto di recupero di Revet. Ne ha beneficiato chiaramente l’ambiente. La Regione aveva tenuto a battesimo il progetto un anno fa nello spicchio di Tirreno davanti a Livorno.

Parallelamente era stato chiesto al Governo di approvare velocemente una legge. Solo da aprile 2018 fino allo scorso settembre sono stati raccolti con una mezza dozzina di piccoli pescherecci oltre 18 quintali di rifiuti, per un volume di oltre 24 mila litri. Su diciotto quintali, circa il 20 per cento è composto da plastiche riciclabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *