Laura Berti: Bilancio di un’esperienza amministrativa

Avrò il bel ricordo del confronto quotidiano con i miei concittadini, di cui ho conosciuto bisogni, aspettative e problemi cercando, per quanto possibile, di mettermi a loro disposizione. Un incarico da molti considerato di nicchia, in realtà uno dei più importanti perché elemento di raccordo tra molteplici aspetti della vita della comunità, come scuola, mondo del lavoro, famiglia, cittadinanza attiva, svago e molto altro. Avevo in mentedi analizzare le possibilità di sgravio fiscale per i proprietari di locali che avessero affittato a costi agevolati a giovani under 40 per l’avvio di nuove attività, anche queste ultime da supportare con incentivi economici. Tale proposta avrebbe potuto dare un contributo importante, ma la partenza ritardata ha fatto sì che il tempo non fosse più sufficiente per mettere sul tavolo una proposta così complessa e con riflessi in più ambiti della vita della città e in più capitoli del bilancio comunale.

Mi rimane però la grande soddisfazione di aver avviato una serie di progetti e di averli portati a compimento, o quantomeno verso la conclusione. Le persone che mi sento in dovere di ringraziare sono moltissime, primi tra tutti i portoferraiesi che mi hanno dato fiducia nel 2014. L’augurio più grande che rivolgo alla mia Portoferraio è di poter contare su un Sindaco che sia la guida di TUTTI i suoi cittadini, nessuno escluso, e che non faccia dei giovani uno slogan vuoto e privo di contenuti, ma che piuttosto ascolti i loro problemi e i punti di vista di tutti, anche di quelli che non votano, coinvolgendoli quanto più spesso possibile nella vita della città. Io osserverò da semplice cittadina, non disdegnando in futuro di essere di nuovo a disposizione del mio paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *