L'Ordine Dottori Agronomi e Forestali interviene sul caso Pini di S. Giovanni: competenze sull'espressione dei pareri | elbablog.com

L’Ordine Dottori Agronomi e Forestali interviene sul caso Pini di S. Giovanni: competenze sull’espressione dei pareri

Egr. Direttore, su segnalazione di una giovane collega di origini elbane, che ha evidentemente a cuore le politiche ambientali di tale splendido territorio, abbiamo preso visione dell’articolo pubblicato sul vostro quotidiano online ELBAREPORT in data 18 novembre 2019, da parte di Legambiente, relativo all’intenzione dell’Amministrazione Comunale di Portoferraio di voler abbattere i pini presenti lungo il Viale San Giovanni, intenzione, da quanto leggiamo oggi, già operativa.
Da un punto di vista tecnico-professionale non possiamo che essere d’accordo sull’importanza degli alberi in ambiente urbano e sulla necessità per tutti i Comuni di dotarsi di un Piano del Verde e ci auguriamo che la decisione di abbattere i pini suddetti derivi da un’attenta valutazione di carattere tecnico .


Analogamente le Facoltà di Agraria universitarie , hanno anch’esse per statuto scopi didattici, formativi e di ricerca. E’ vero che ultimamente il M.I.U.R. ha riconosciuto alle Università la cosiddetta terza missione, che consiste essenzialmente nell’aprirsi verso la società civile e le imprese, al fine di divulgare il più possibile i risultati della ricerca, ma questo non significa che possano svolgere attività che per legge siano riconducibili all’esercizio di un’attività professionale e che siano comprese tra le competenze di una determinata categoria di professionisti.
A questo proposito, la valutazione della stabilità degli alberi, del loro stato fitosanitario ed, eventualmente, della loro pericolosità rientrano a pieno titolo nelle competenze professionali dei dottori agronomi e dei dottori forestali.
Vi chiedo: per verificare la staticità di un edificio pericolante vi affidate all’Università o vi rivolgete ad un ingegnere esperto di tale settore? Analogamente, per verificare la stabilità di un versante non è più indicato rivolgersi ad un geologo di provata esperienza? Altrettanto farà una persona malata, la quale si rivolgerà ad un bravo medico.
E’ altrettanto necessario, però, che Enti Pubblici e privati si rivolgano ai professionisti che per gli studi fatti e per il loro continuo aggiornamento professionale, siano in grado di dare le risposte e le soluzioni più idonee, assumendosene la responsabilità, al fine di mantenere, tutelare e incrementare un bene comune quali gli alberi sono.
I dottori agronomi ed i dottori forestali, iscritti agli Albi, sono i professionisti più titolati ad operare nell’ambito del verde urbano e della pianificazione territoriale, dove, invece, troppo spesso vengono ritenute figure di secondo piano, nonostante che le aree verdi urbane e periurbane, insieme alle aree rurali, costituiscano quasi sempre la gran parte del territorio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *