Nel ricordo di Adilio Cardella | elbablog.com

Nel ricordo di Adilio Cardella

Nel ricordo di Adilio Cardella

«Il primo tra i ringraziamenti è per la Pubblica Assistenza di Marciana Marina, per le donne e gli uomini che con dedizione e sacrificando molto del loro tempo libero, aiutano chi ne ha bisogno. Il secondo ringraziamento è per il personale del pronto soccorso di Portoferraio che ha soccorso babbo più volte e l’ha più volte salvato. Grazie a voi, a quello che abbiamo toccato con le nostre mani, pensiamo che ogni elbano possa sentirsi al sicuro. Uno dei pazienti di più lungo corso, se così si può dire, e non c’era infermiere o medico che non lo conoscesse e non lo salutasse affettuosamente incontrandolo.

Sappiamo che anche tutti loro sono stati molto colpiti dalla morte di babbo e vogliamo ringraziarli dal profondo del cuore per tutti questi anni di aiuto che gli hanno dato. Nel reparto di medicina »alta intensità« babbo ha passato praticamente gli ultimi due mesi, e lì, col passare dei giorni e delle settimane, ci siamo davvero resi conto delle capacità e dell’umanità dei nostri medici, degli infermieri e OSS che operano in quel reparto non semplice. Non lo hanno mai fatto sentire solo e non ci hanno mai fatti sentire distanti dai suoi problemi di salute e, anche se alla fine le cose non sono andate bene, è stato importante per tutti noi. In conclusione ci teniamo a dire che chi critica il nostro ospedale e il nostro servizio socio sanitario elbano, non sa davvero di cosa parla.

Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *